Aldo Pagliaro

Tra il 16.100 e il 14.500 a.C. in Cina e Giappone nasce l’arte della ceramica, nel 1941 a Buenos Aires in Argentina, nasce Aldo Pagliaro, l’artista che ha portato la ceramica nello spazio profondo creando un ponte artistico tra il più remoto passato dell’uomo e la siderale “Terra Incognita” futura frontiera del genere umano.

Specializza i suoi studi nella Escuela de Artes Graficas di Buenos Aires e vive una brillante carriera ventennale quale tecnico grafico e maestro del colore in una delle più importanti case editrici dell’Argentina.

Dal 1975 vive e lavora ad Albissola Marina, dove crea e sviluppa la propria arte nello studio di Pozzo Garitta nel centro storico è uno dei Soci più attivi del prestigioso Circolo degli Artisti di Albissola Marina; ha partecipato a numerose mostre e manifestazioni nazionali ed internazionali e le sue opere arricchiscono oggi importanti collezioni private e pubbliche.

Anche il recente connubio creativo tra l’arte della ceramica, la pittura e il fumetto è sfociato nell’iniziativa “Fumetti in Ceramica” che da diverse edizione vede molti importanti rappresentanti della Nona Arte, sia italiani che stranieri, cimentarsi a quattro mani con l’artista albissolese nella creazione di speciali tavole in ceramica che uniscono gli eroi del fumetto alle sue visioni spaziali; non ci resta che menzionarne alcuni: Ivo Milazzo, Ruben Pellejero, Sergio Staino, John Ridgway, Lucio Parrillo, Ivan Calcaterra, Jaime Calderon, Joan Mundet, Giorgio Montorio, Stefano Zanchi, Alessia Martusciello, Federica Di Meo, Enzo Troiano, esposti nel 2019 in una mostra ospitata dal Casinò di San Remo.

Prestigiose esposizioni lo hanno visto presente durante tutta la sua carriera artistica con importanti opere, di cui si ricordano sinteticamente a seguito alcune delle partecipazioni più recenti: Biennale di Ceramica d’Arte di Vallauris (Francia) 1980-1982, Finalborgo (SV) Complesso Monumentale di S. Caterina “Partono i Bastimenti Gente che va … gente che viene”,

Numerose le mostre personali: Galleria Sartori (Mantova), Palazzo Ducale (Sabbioneta), Galleria Valentini (Milano), Galleria Maddalena (Genova), Palazzo Ducale (Genova), Villa Casati – Centro Pasolini (Muggiò), Museo Mazzotti (Albissola Marina), a Buenos Aires (Argentina), a Siena, a Giffoni, a Mondovì, a Pollenzo, a Minori, Grottaglie, Savona, Bubbio, Casellamonte e Bagni di Lucca.

 

I commenti sono chiusi.