Roberto Bonadimani

Nato a Sona in provincia di Verona il 27 Aprile del 1945, ha iniziato a disegnare a 10 anni, concluso il percorso scolastico ha iniziato a lavorare come operaio in uno studio grafico e in seguito in una grande azienda del settore, dedicando tutto il proprio tempo libero al fumetto e all’illustrazione; esordisce, come fumettista, nel 1973, pubblicando inizialmente per l’editore Sansoni, nelle collane SuperVip, Horror Pocket e Liber Pocket.
Nel 1975 approda alla storica Editrice Nord, specializzata in letteratura di fantascienza che, visionato il prodotto, pur non avendo mai pubblicato fumetti decide di avvalersi della sua collaborazione; la sua non grande produzione è stata quasi interamente pubblicata dall’Editrice Nord sulla rivista Cosmoinformatore – nella quale iniziò a puntate la fortunata serie Cittadini dello spazio raccolta poi in un volume alla quale ne seguirono altri tre: Rosa di Stelle, Anyha l’Amazzone e I Signori dei Sogni.
E’ l’unico fumettista italiano a essersi dedicato esclusivamente al genere fantascientifico, è stato pubblicato su riviste quali Kosmos, Robot e Il Mago, per l’editrice Scarabeo di Torino ha disegnato due serie di tarocchi, chiamate Tharbon e Il Bestiario; con l’etichetta indipendente Self Press, nel 2016 pubblica l’inedito VerdeCaos e nel 2018 la raccolta di racconti Il Destino dei Semidei.
Ancora con Luca Pozza nel 2019 pubblica “La Porta del Sole” un fumetto a tiratura limitata.
Ha raccolto numerosi premi di settore, in particolare con la raccolta Cittadini dello spazio  (1977); ha vinto ininterrottamente in ogni edizione dal 1976 al 1981 il Premio Italia nella categoria fumetto (nel 1976 per la sua serie su Cosmoinformatore, nel 1977 per la sua opera complessiva, nel 1978 per Eram del sogno, nel 1979 per Rosa di stelle, nel 1980 per Metamorfosi, nel 1981 per Anyha l’amazzone).
A Lucca Comics nel 1998 gli è stato conferito il premio Yellow Kid alla carriera.
Nel 2015 al ALBISSOLACOMICS ha vinto il Premio Albina come autore completo.

Danilo Grasso

Informazioni su Danilo Grasso

Arigatooo...
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *