Dario Tonani

Nasce a Milano il 21 luglio del 1959) si laurea all’Università Bocconi in Economia Politica, ma sceglie di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura; lavora, infatti, come giornalista professionista nella redazione di un importante gruppo editoriale.

Grande appassionato di science fiction, noir, thriller e weird, pubblica diversi romanzi e oltre cento di racconti sulle maggiori testate di genere italiane (Giallo Mondadori, Segretissimo, Urania, Millemondi, Wired, Robot), in antologie (per Mondadori, Bietti, Stampa Alternativa, Addictions, Puntozero, Comic Art, Delos Books), riviste varie e quotidiani nazionali; si presenta ai lettori di fantascienza nel 1998 su Millemondi – Strani giorni con il racconto Garze, pubblicato anche in Francia, e nel 2003 sullo Speciale Horror – In fondo al nero con Necroware.

Nell’aprile del 2007, torna in edicola su Urania con Infect@, un noir fantascientifico (di cui vengono opzionati i diritti cinematografici) giunto in finale all’edizione 2005 dell’omonimo premio, nella stessa Milano cartoonizzata e multietnica descritta nel romanzo ambienta una serie di storie brevi, la prima delle quali Velvet Diluvio compare sempre su Urania a ottobre dello stesso anno.

A marzo 2009, ancora per Urania, viene dato alle stampe L’algoritmo bianco, mini ciclo dell’Agoverso composto da due romanzi brevi, ambientati entrambi nella Milano del 2045 e incentrati sul killer Gregorius Moffa.

Nel 2010 per Mondadori scrive due storie noir Il fuoco non perde mai (Segretissimo n. 1559) e L’escapista (Gialli Mondadori n. 3007); nNell’agosto dello stesso anno per i tipi di 40k Books, esce in formato digitale il primo capitolo della mini saga steampunk Cardanica al quale, sempre per lo stesso editore, seguono i sequel Robredo (febbraio 2011), Chatarra (maggio 2011) e Afritania (gennaio 2012). “Cardanica”, nel 2011, viene pubblicato negli Stati Uniti e rimane per nove settimane nella “top 100” dei Technothriller più venduti su Amazon US, ottenendo il giudizio entusiastico del padre indiscusso dello steampunk, Paul Di Filippo.

A marzo 2011, Delos Books pubblica in versione cartacea e digitale, l’antologia Infected Files, che contiene il meglio della sua produzione fantascientifica breve: dodici racconti tra editi e inediti scritti tra il 2002 e il 2010; nel settembre 2011 è la volta di Toxic@ (Urania), che riprende, a distanza di sette anni, le vicende e i personaggi presentati in Infect@ (storia che si amplia poi ulteriormente con una decina di spin-off, che appaiono in pubblicazioni diverse).

A novembre 2012 pubblica con Delos Books il volume Mondo9 che riunisce la prima parte di un ciclo steampunk che comprende quattro novelle rielaborate, arricchite e collegate precedentemente uscite in e-book tra il 2010 e il 2012 (Cardanica, Robredo, Chatarra e Afritania); nel 2015 con Mondadori dà alla stampa la seconda parte del ciclo raccogliendo nel volume Cronache di Mondo9 cinque titoli usciti inizialmente in e-book.

A settembre 2018 esce per Oscar Fantastica (Mondadori) il romanzo Naila di Mondo9 che è ambientato nello stesso universo narrativo delle storie precedenti. (ripubblicato nel Gennaio 2021 nella collana Urania Jumbo). Il 22 febbraio 2014, Mondo9 esce in Giappone, dove l’anno dopo viene inserito dall’autorevole annuario SF Ga Yomitai nella “top ten” dei migliori romanzi di fantascienza occidentale pubblicati nel Paese nipponico nel corso dei 12 mesi precedenti.

Ad agosto 2018 viene pubblicato per la collana Millemondi un corposo volume che comprende il primo libro di Mondo9 e le nuove storie della serie Mechardionica (Mechardionica, Abradabad, Coriolano, Bastian e Miserable), primo autore italiano ad approdare sulla celebre testata mondadoriana con un volume dedicato. Il terzo capitolo della saga di Mondo9, intitolato Naila di Mondo9, esce a settembre 2018 nella prestigiosa collana Oscar Fantastica di Mondadori per poi essere riproposto in una nuova edizione per l’edicola a gennaio 2021 su Urania Jumbo (prima volta per un autore italiano). Attualmente sta lavorando alla scrittura della quarta parte.

Premi.

Nel 1989 si aggiudica il Premio Tolkien.

Nel 1994 vince con Garze e nel 1999 con Grogg il Premio Lovecraft, mentre si classifica terzo nel 1998 con Uno strappo fino a casa. Nel 2013 un doppio colpo, vince il Premio Robot e il Premio Cassiopea.

Tra il 1989 e il 2019 si aggiudica per 10 volte il Premio Italia 2017 alla Eurocon di Dortmund, in Germania, vince il Premio Europa come Miglior autore di fantascienza.

Il ciclo di Mondo9 è stato acquisito dalla casa editrice russa AST, che prevede di pubblicare il primo dei due titoli Cronache di Mondo9 nell’estate 2021.

Nel 2019 è stato ospite ufficiale a Lucca Comics and Games e nel 2020 nella tappa conclusiva milanese del Wired Next Fest (attualmente collabora con articoli e racconti alla testata Wired Italia).

I commenti sono chiusi.