Simone Tansini

Baritono e attore, inizia gli studi musicali nel 1988, diplomandosi successivamente in flauto traverso, nel 2002 intraprende il perfezionamento in canto lirico e nel 2011 consegue il diploma di laurea in tecniche vocali presso l’istituto “O. Vecchi – A. Tonelli” di Modena sotto la guida di Raina Kabaivanska, mentre attualmente si perfeziona con Masako Tanaka Protti.

Nel 2008 veste i panni di Silvio in “Pagliacci” al teatro Cenacolo di Lecco e nel medesimo teatro, nel gennaio 2009, interpreta Ford in “Falstaff”; nel 2009 prende parte all’esecuzione del Requiem di Fauré presso palazzo Farnese a Piacenza e nel Settembre del 2010 debutta i “Carmina Burana” di Carl Orff al teatro Municipale di Piacenza.

Nel 2012 partecipa all’allestimento de “La Vierge” di Massenet alla Cathédrale de Monaco a Montecarlo e sempre ad ottobre debutta il ruolo di Germont ne “La Traviata” all’auditorium Fondazione di Piacenza e Vigevano, a Piacenza.

Parallelamente all’attività musicale, nel 2014, fonda la casa editrice 40GB per promuovere metodologie di approccio alla musica innovative; tema questo da sempre ritenuto nodale al punto da essere sviluppato nella tesi di laurea in Tecniche Vocali “Per un teatro d’opera in tempo di crisi: un’ipotesi di drammaturgia per il “Don Pasquale” di Gaetano Donizetti”.

Con la 40GB il primo progetto editoriale realizzato è il gioco da tavolo “Sipario! Chi è di scena”, novità assoluta nel panorama ludico-didattico, con il quale partecipa a conferenze e manifestazioni nazionali ed internazionali che si occupano di gioco e cultura, tra le quali: Lucca C&G, Play Modena, GiocAosta, Cartoomics Milano, Spielwarenmesse di Norimberga, Salone Internazionale di Cannes.

Tra le realtà musicali che hanno accolto Sipario! si ricordino: Festival Puccini di Torre del Lago, Teatro del Giglio (Lucca), Fondazione Puccini (Lucca), La Scala (Milano), Parco della Musica (Roma).

Nel 2016 tiene la conferenza “Stupore a teatro – Contaminazioni di generi” al Teatro Pavarotti di Modena in apertura del Festival internazionale del gioco e “Giocare oltre la quarta parete” al teatro Manini di Narni durante il festival dell’illustrazione.

Nel 2017 presenta al Lucca Classica Music Festival, con il patrocinio della Fondazione Puccini, il percorso di approccio alla musica e al canto “Non parlategli di lirica”.

Nel 2017 e 2018 è insegnante di tecniche teatrali alla scuola di Improvvisazione di Piacenza, con il corso “L’attore in musica – come il corpo e la parola reagiscono al suono.”

Nel 2018 prende parte al tavolo di lavoro nazionale indetto dal MIUR per le commemorazioni del 150° anno dalla morte di Giochino Rossini, presentando il progetto “Rossini all’improvviso” al teatro Palladium di Roma con la collaborazione dall’Associazione Musicale Tito Gobbi.

Nell’ottobre dello stesso anno, invitato dall’Istituto nazionale di documentazione innovazione e ricerca educativa (INDIRE) partecipa al festival internazionale dedicato all’innovazione nelle metodologie formative “Didacta”, che si tiene a Firenze, presentando “Istintiva-Mente”, un nuovo metodo di approccio didattico al teatro e alla musica.

Sempre nel 2018, a novembre, pubblica il graphic novel “L’ombra del Duca”, tratto dall’omonima pièce teatrale scritta da Tansini e ispirata alle vicende di Rigoletto, magistralmente illustrata da Nicola Genzianella. La presentazione è avvenuta durante il festival internazionale “Lucca Comics&Games” con la partecipazione della Fondazione Puccini.

I commenti sono chiusi.